martedì, 16 gennaio 2018
michela_mercuri_1

  

Michela Mercuri, docente universitario, editorialista per quotidiani e commentatrice per Rai Radio 1, esperta di Mediterraneo e Medio Oriente, analista di politica estera.

INCOGNITA LIBIA

Dal 21 settembre 2017 è in libreria il mio nuovo libro INCOGNITA LIBIA, edito da Franco Angeli.

RADIO E VIDEO

Mediterraneo: mare nostrum?

La leadership di Macron in Europa, il ruolo di Francia e Italia in Nord Africa, la posizione della Tunisia e l'imminente presenza militare italiana...

Incognita Libia a Rai Italia

Con Alessio Aversa abbiamo dialogato della questione libica. Perché siamo così coinvolti? Quanto incide il passato coloniale? È stato un errore eliminare Gheddafi? Le...

Task force in Libia

La Libia ammette che "da soli non ce la possiamo fare". Allora, quali sono gli attori e le alleanze presenti nel paese nordafricano? Perché la...

BLOG

Cosa andiamo a fare in Niger?

Ieri, nella seduta congiunta delle camere, si è parlato dell'andamento delle missioni internazionali autorizzate per il 2017 e di quelle da avviare nel 2018....

Migranti e diplomazia nei discorsi fra Minniti e Haftar

Tanti ingredienti al centro dell'incontro "segreto" fra Libia e Italia di due giorni fa. La risoluzione della situazione dei migranti continua a tenere banco. Un...

L’Italia e lo schiaffo di Macron

Nel 1881 il governo della Terza Repubblica francese, con un’azione di forza, stabilì il protettorato sulla Tunisia, già obiettivo dei propositi coloniali del Regno d'Italia. Fu un attacco...

INTERVISTE

Solo Putin può risolvere il problema dell’Italia in Libia

Abbandonata se non derisa dall'Europa, l'Italia ha le mani legate da Triton ed è condannata ad "accogliere" migranti. Occorre un cambio di passo in...

Libia, immigrazione ed il ruolo di Agrigento nel Mediterraneo

La Libia è di fonte le nostre coste ed è da lì che ha origine quel fenomeno migratorio a cui la città di Agrigento...

Il ruolo dell’Italia nel caos libico

La Libia è ben lontana dall’essere pacificata. Ben due governi si contendono il Paese. Così tra milizie e “signori” della guerra prende campo l’espansionismo...