venerdì, 18 agosto 2017

Michela Mercuri, docente universitario, editorialista per quotidiani e commentatrice per Rai Radio 1, esperta di Mediterraneo e Medio Oriente, analista di politica estera.

  

RADIO E VIDEO

Macron invita Haftar e Serraj

La crisi dei flussi migratori vivrà un momento cruciale nel prossimo incontro di Parigi, dove il presidente francese Macron ha invitato i due uomini...

Riavviare i negoziati per il Medio Oriente

Macron, in occasione della visita a Parigi del premier israeliano Nétanyahu, ha dichiarato necessaria una ripresa dei negoziati per la risoluzione della crisi mediorientale assicurando...

Esuli e migranti lungo le rotte del Mediterraneo

Insieme a Marco Cochi (africanista, Link Campus University e Country analyst “Il Nodo di Gordio”) e Gian Piero Turchi (Professore Associato, Università degli Studi di Padova)...

BLOG

L’Italia e lo schiaffo di Macron

Nel 1881 il governo della Terza Repubblica francese, con un’azione di forza, stabilì il protettorato sulla Tunisia, già obiettivo dei propositi coloniali del Regno d'Italia. Fu un attacco...

La strage dei copti egiziani. Perché il terrorismo continua a vincere?

Qualche settimana fa, trovandomi a commentare la visita del Papa in Egitto, alla domanda: “A chi potrebbe dare fastidio questa visita?” ricordo di aver...

Bombardamenti americani contro il regime siriano. Se il buongiorno si vede...

Mentre in Italia erano più o meno le due e mezza di notte, gli Stati Uniti hanno lanciato 59 missili da crociera contro la...

INTERVISTE

Solo Putin può risolvere il problema dell’Italia in Libia

Abbandonata se non derisa dall'Europa, l'Italia ha le mani legate da Triton ed è condannata ad "accogliere" migranti. Occorre un cambio di passo in...

Libia, immigrazione ed il ruolo di Agrigento nel Mediterraneo

La Libia è di fonte le nostre coste ed è da lì che ha origine quel fenomeno migratorio a cui la città di Agrigento...

Il ruolo dell’Italia nel caos libico

La Libia è ben lontana dall’essere pacificata. Ben due governi si contendono il Paese. Così tra milizie e “signori” della guerra prende campo l’espansionismo...