La difficile e incerta fase di stabilizzazione della Libia, tra lotte interne e insidie jihadiste, mentre l’Europa tenta di fronteggiare la crisi migratoria e crescono i timori per la riapertura della rotta mediterranea.
Relativamente alla strategia migratoria, il governo di al Serraj ha la forza per impegnarsi in un accordo simile a quello stipulato con la Turchia?
Le politiche dell’Italia e delle altre nazioni europee si muovono nella stessa direzione per quanto riguarda la Libia?

A queste e ad altre domande rispondo nel corso dell’intervista rilasciata a Voci dal mondo, settimanale di attualità e politica estera del Giornale Radio Rai.

 

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome