Nei giorni scorsi, sotto l’impulso dell’Italia, è stato siglato un accordo di pace tra le tribù libiche, che rappresentano un elemento piuttosto trascurato nel dualismo interno tra Serraj e Haftar.

L’accordo può risultare una chiave fondamentale per risolvere la situazione generale libica e, di conseguenza, avere un effetto determinante anche sulla questione migranti.

Ne parlo nel corso di un’intervista a Voci del Mattino di RAI Radio Uno.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome