Michela Mercuri

L’incontro di Abu Dhabi è stato “sponsorizzato” da due dei principali alleati di Khalifa Haftar: Francia ed Emirati Arabi. Parigi, supportando l’avanzata del generale, sta cercando di realizzare le sue ambizioni egemoniche nel Paese. Abu Dhabi, principale finanziatore di Haftar, lo appoggia sia per controbilanciare il peso del Qatar, che sostiene la fratellanza musulmana di Tripoli, sia per assurgere al ruolo di attore regionale dominante. Da questo punto di vista l’incontro tra Serraj e Haftar non cambia gli equilibri interni che si sono delineati negli ultimi giorni, con il generale sempre più influente e oramai padrone di quasi tutto il Paese.

l’intera intervista è disponibile su Fondazione Farefuturo >>>

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome