Nulla cambia ma tutto si muove: 3 scenari possibili (con Gheddafi)

In Libia tutto si muove ma nulla cambia. Nonostante tutti gli accadimenti degli ultimi mesi, che avevano fatto pensare a un cambio radicale negli equilibri interni al Paese, con la conquista di Tripoli da parte dell’Esercito nazionale libico del generale Khalifa Haftar, la situazione, oggi, dopo tre mesi di aspri combattimenti, non è mutata. “Non ci sono cambiamenti sul terreno”. Questa è la frase che si sente ripetere costantemente dalle persone che si trovano nella capitale e nelle zone vicine.

I motivi sono oramai noti. L’ex uomo forte della Cirenaica, che pensava di far capitolare Tripoli in 48 ore, così per lo meno andava dicendo nei social, è fermo da mesi, sovrastato dalle potenti milizie di Misurata, fedeli – più per convenienza che per reale convinzione – al leader del governo riconosciuto dall’Onu. Forse Haftar era stato mal consigliato sulla facilità dell’avanzata verso Tripoli dai suoi alleati regionali (Emirati Arabi Uniti e Arabia Saudita) o, forse, la differenza, per le milizie dell’ovest, l’hanno fatta i costanti flussi di armi degli “amici” turchi. Qualunque sia il motivo di questo stallo una cosa, al momento, appare certa: il re è nudo. Le milizie al soldo di Haftar paiono stanche e demotivate, mentre quelle alleate a Tripoli sempre più aggressive e fiduciose nelle loro capacità.

leggi l’intero articolo su ilsussidiario.net >>

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Con o senza il “fantasma” di Bouteflika, l’Algeria resta sull’orlo del baratro

L’ex presidente algerino Abdelaziz Bouteflika è morto ieri all’età di 84 anni. Lo riporta la tv di Stato algerina, citando un comunicato...
>>>

AFGHANISTAN/ “Grazie a Biden l’Isis ha di nuovo una base per tornare in Siria e Iraq”

Nei fatti l’esercito afgano e soprattutto le forze di polizia non avevano raggiunto la capacità di organizzare atti difensivi e offensivi in...
>>>

Urgente preparare il voto in Libia: appello dell’Onu al governo

Per Tripoli si avvicina l’appuntamento elettorale di dicembre e l’esecutivo di unità nazionale è chiamato a finalizzare in tempo il necessario quadro...
>>>

Governo: il nodo sbarchi

https://youtu.be/x1shGoejD40
>>>

Il dopo Kabul e l’incubo del terrorismo nucleare

Effetto Afghanistan, dall’Europa, all’Africa al Medio oriente? Le conseguenze si avvertono già in ogni angolo del Medio Oriente e...
>>>