Le ambizioni turche e la politica energetica di Ankara

Nel lontano 1945, alla vigilia della Conferenza di Postdam, il Dipartimento di Stato statunitense definì le relazioni tra Washington e Ankara come pacifiche e amichevoli, nonché basate sui seguenti principi democratici: «il diritto dei popoli a scegliere liberamente i loro sistemi politici, economici e sociali; l’uguaglianza nei rapporti commerciali; la libertà di stampa; la difesa delle istituzioni scolastiche americane in Turchia; la protezione dei diritti degli americani». Su questa strada la Turchia, nel 1952, aderì alla NATO, divenendone il baluardo nel Mediterraneo, un’area di interesse strategico per gli USA, a partire, soprattutto, dalla guerra fredda.

leggi l’intero articolo su … Treccani – Atlante >>>

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Libia: ultima chiamata

Guerra e Pace, la puntata del 19 febbraio 2021. Ospiti di Antonio Soviero: Alberto Negri e Michela Mercuri.
>>>

Libia. Cosa resta delle rivolte arabe?

A dieci anni di distanza dalle insurrezioni libiche, l’ex Jamahiriya è un Paese che non è ancora riuscito a trovare un nuovo equilibrio,...
>>>

A dieci anni dalla rivolta libica

Il 15 febbraio del 2011 viene arrestato da esponenti del regime gheddafiano Fathi Turbil, un giovane avvocato libico, difensore delle vittime di...
>>>

Nuovi spiragli di pace in Libia e nuovi spazi per l’Italia?

Dopo anni di tensioni e 17 mesi di guerra, potrebbe (il condizionale è d’obbligo) aprirsi qualche spiraglio per un processo di stabilizzazione...
>>>

Primavere arabe, dieci anni dopo

Dieci anni fa, con le primavere arabe, Nordafrica e Medio Oriente respiravano aria di democrazia e cambiamento. Dieci anni dopo, in alcuni...
>>>