Migliaia di migranti arrivati in modo sicuro con i corridoi umanitari

Con il mare più calmo sono ripresi gli sbarchi di migranti sul territorio italiano. “L’Italia intende continuare a finanziare i rimpatri volontari assistiti e le evacuazioni umanitarie dalla Libia”. Questa è l’opione del premier Mario Draghi. Il premier libico Al Dabaiba parla di ottime relazione bilaterali. Nei fatti, aggiungiamo noi, va fatta chiarezza su cosa succede nei campi per migranti in Libia, dove le condizioni di vita spesso sono pessimi. Insomma, vanno garantiti i diritti umani, lo ha detto più volte anche il ministro dell’Interno Lamorgese. Un’alternativa c’è. E sono i corridoi umanitari.

Ascolta l’intervista su Radio Vaticana >> (il mio intervento intorno al minuto 20)

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

LIBIA/ “Haftar in campo, il vero scopo del voto è mettere le mani sul petrolio”

È una mossa che conferma come il paese, nonostante quello che tutti avevamo sperato dopo la nascita del governo unitario di Dbeibah,...
>>>

Con o senza il “fantasma” di Bouteflika, l’Algeria resta sull’orlo del baratro

L’ex presidente algerino Abdelaziz Bouteflika è morto ieri all’età di 84 anni. Lo riporta la tv di Stato algerina, citando un comunicato...
>>>

AFGHANISTAN/ “Grazie a Biden l’Isis ha di nuovo una base per tornare in Siria e Iraq”

Nei fatti l’esercito afgano e soprattutto le forze di polizia non avevano raggiunto la capacità di organizzare atti difensivi e offensivi in...
>>>

Urgente preparare il voto in Libia: appello dell’Onu al governo

Per Tripoli si avvicina l’appuntamento elettorale di dicembre e l’esecutivo di unità nazionale è chiamato a finalizzare in tempo il necessario quadro...
>>>

Governo: il nodo sbarchi

https://youtu.be/x1shGoejD40
>>>